Contornazione: ottimizzare procedura e risultati grazie a Pinnacle SPICE

Davide Raspanti

Davide Raspanti, Senior Product Specialist in Tema Sinergie, ci presenta caratteristiche, funzionalità e risultati del software per la contornazione automatica che si è aggiudicato l’Innovation Award.

 


Nell’ambito della stesura di un piano di trattamento radioterapico la contornazione ricopre un ruolo cruciale e critico nel garantire la qualità del trattamento. È una procedura che può richiedere diverso tempo, a seconda del distretto anatomico interessato e del livello di accuratezza/qualità che si desidera raggiungere.
Inoltre, il risultato ottenuto dipende fortemente dall’operatore, determinando così una varietà di soluzioni, spesso debolmente consistenti l’una con le altre. Per questo viene considerata l’anello più debole dell’intera catena della radioterapia.

Pinnacle SPICE (Smart Probabilistic Image Contouring Engine), vincitore dell’Innovation Award, rappresenta la risposta più rapida, accurata e affidabile a queste problematiche. Frutto della ricerca PHILIPS nell’ambito della segmentazione automatica degli studysets 3D e 4D, permette di eseguire l’autocontornazione di tessuti normali e bersaglio dei siti anatomici testa-collo, torace, prostata e addome, riducendo al minimo l’intervento dell’operatore.
Pinnacle SPICE è basato su un approccio ibrido completamente automatizzato che combina diversi algoritmi di registrazione elastica con tecniche di segmentazione avanzata basata su modelli e raffinamento probabilistico per la contornazione accurata di organi e tessuti.

 

Ecco i principali vantaggi legati all’utilizzo di Pinnacle SPICE

 

 Pinnacle SPICE contornazione automatica

 

Drastica riduzione dei tempi di contornazione

Pinnacle SPICE permette di avere una significativa riduzione dei tempi di contornazione, passando per esempio in caso del distretto testa-collo (nel quale sono presenti numerosi OAR) da circa 2.5 ore (come dimostrato da diversi studi fra cui Harari PM, Song S, and Tomé WA. “Emphasizing conformal avoidance versus target definition for IMRT planning in head-and-neck cancer” Int. J. Radiat. Oncol., Biol., Phys. 77 (2010):950-958) a 5 minuti.

 

Riduzione di variabilità ed errori

La variabilità inter-osservatore ed intra-osservatore è un elemento che spesso caratterizza la delineazione manuale dei contorni e che può persino determinare errori più importanti di quelli di pianificazione e setup, Hess E and Weiss CF. “The impact of gross tumor volume (GTV) and clinical target volume (CTV) definition on the total accuracy in radiotherapy” Strahlenther Onkol 179 (2003):21-30. Pinnacle SPICE attraverso la segmentazione automatica mira a rimuovere la maggior parte del lavoro manuale, fornendo strutture iniziali che richiedono modifiche minime riducendo così variabilità e possibili errori derivati dal processo manuale.

 

Standardizzazione di nomenclatura e cromatografia OAR

L’applicazione di un determinato atlante genera come risultato un set di strutture che hanno sempre lo stesso nome/colore per tutti i pazienti, ma adattati alla specifica anatomia.

 

Ottimizzazione dell’attività del Medico Radioterapista

La contornazione avviene in background, senza necessità di interazioni da parte del Medico Radioterapista, che nel frattempo può accedere al record paziente (che non è quindi bloccato dal processo di contornazione automatica in corso in quanto processo indipendente dall’interfaccia utente) e contornare i volumi bersaglio manualmente o in modo semi-automatico utilizzando gli strumenti di contornazione offerti dal TPS nella sezione di Planning.

 

Scopri di più su Pinnacle SPICE

Per maggiori informazioni

Pubblicato in Fisica Medica, Radioterapia
© 2020 TEMA SINERGIE S.p.A
Partita IVA - Codice Fiscale n. 00970310397
Iscr. Reg. Imprese di Ravenna n. 00970310397  |  R.E.A. 111877
Capitale Sociale € 2.000.000,00 int. vers.